Archivi tag: turismo

Voli Low cost? 4 consigli per risparmiare veramente!

Standard

“Fuga dalla città”: questo è il primo pensiero dei numerosi lavoratori che stanno per lasciare le proprie abitazioni per recarsi in villeggiatura.

E’ finito il tempo dei “bollini neri” sulle strade, ormai un viaggiatore su due, dei fortunati che riescono a fare ancora una vacanza, sceglie un volo low cost piuttosto che utilizzare la propria auto.

La crisi continua a farsi sentire e noi vogliamo consigliarvi 4 modi per risparmiare utilizzando un volo low cost:

  • Prenotare il viaggio almeno 6 settimane prima per trovare buone offerte
  • Controllate bene le misure e il peso dei vostri bagagli (a mano e da stiva): non ci sono misure comuni per tutte le compagnie aeree quindi prima di dover pagare un extra di 60 € visitate il sito Web della compagnia aerea e controllate che non ci siano stati dei cambiamenti a riguardo. Vi segnaliamo che EasyJet ha cambiato le misure del bagaglio a mano:  50x40x20 cm ruote comprese, pena l’imbarco del bagaglio.

  • ricordarsi di stampare la carta d’imbarco (sopratutto con Ryanair): se siete di fretta o siete talmente smemorati da non ricordarvi di stampare la carta d’imbarco dovrete pagare una “tassa per la reimissione della carta di imbarco aeroporto” di 60€, non conviene fare attenzione?
  • tenete a freno la gola: sappiamo tutti che in questi voli low cost ci lasciano a “stecchetto”, nessun cocktail di benvenuto o patatine per placare l’appetito. Portatevi da mangiare, un panino, dei cracker. Il costo del cibo in cabina solitamente è caricato del 50%.

 

Buone vacanze a tutti!

voli voli low cost

Monaco di Baviera, Vienna e Praga

Standard

Se state cercando una opzione per le vostre vacanze estive abbiamo un suggerimento molto interessante e a buon prezzo. Il viaggio che vi proponiamo oggi è niente meno che un percorso che va da Monaco di Baviera a Vienna e si conclude a Praga, alternando i paesaggi della Germania a quelli dell’ Austria e della Repubblica Ceca.

Il costo dei voli da Milano a Monaco di Baviera nel mese di luglio si aggirano intorno ai 130 euro, mentre i prezzi partendo da Roma si riducono fino ad arrivare a un totale di 100 euro. Un po’ più cari i voli se si parte dalla Sicilia. La rotta Catania Monaco ha attualmente un costo di 170 euro a persona.

Una volta giunti a Monaco di Baviera, la “capitale segreta” della Germania, non resterà che organizzare il proprio tour personalizzato e scegliere l’itinerario in modo dettagliato. A Monaco si potranno apprezzare il Duomo in stile goticoromanico, il Residenz, che fu il castello e la residenza dei duchi e dei Re di Baviera, e la Piazza del Re con i Propilei, oltre alla spettacolare Marienplatz con il famoso carillon. Anche  il prestigioso Teatro Nazionale, in cui ebbero la prima molte opere di Richard Wagner, è degno di nota e tappa obbligata.

Anche a Vienna sono molti i monumenti da visitare: l’Opera di Stato, il Municipio, il Parlamento, la Chiesa Votiva e  l’Università sono solo alcuni. Il tour potrà continuare verso il Castello di Schönbrunn,  residenza estiva della famiglia imperiale, degli Asburgo e con la Visita degli Appartamenti Imperiali e degli splendidi giardini. Consigliato è anche il Museo del tesoro imperiale Schatzkammer che raccoglie il tesoro sacro e profano degli Asburgo. Si dovrá includere inoltre una serata all’Opera Staatsoper per poter respirare e vivere una parte fondamentale della città: la musica.

L’ultima tappa, quella di Praga, continuerà a soprendere. Qui, nella capitale della Repubblica Ceca, centro culturale e turistico di fama mondiale, si trovano un susseguirsi di opere architettoniche. Art nouveau, barocco, neoclassico,  gotico e ultramoderno sono tutti stili che si alternano tra le strade di questa affascinante capitale anche detta la Parigi dell’est.  Non dimenticate dei  Castelli Boemi tra cui  Karlestain costruito nel 1300 da Carlo IV per custodirvi i gioielli della corona è oggi il più noto e meglio conservato della Boemia.

E questi sono solamente alcuni accenni ai luoghi interessanti che popolano questi tre gioielli del Nord. A voi non resta che continuare a investigare le tre città per poi definire il vostro percorso personalizzato.

Internet? Sí, grazie!

Standard

Internet non è una moda, ma una realtá, ormai, piú che presente nel settore turistico. Non è difficile rendersene conto, soprattutto quando anche le piú piccole strutture ricettive sono ogni giorno piú attive e indipendenti online, oltre a portare avanti, sempre piú numerose, una produttiva presenza anche sui Social Network.

La lista è lunghissima e abbraccia tutto il paese dal nord al sud. Non sono poche le piccole e medie aziende familiari che hanno scelto invertire i loro sforzi nella creazione di un sito tutto loro, esclusivo per la propria attivitá. È l’esempio di rifugi, ristoranti, osterie, agriturismi, e chi piú ne ha più ne metta,  molte di queste aziende addirittura su Facebook o Twitter.

Un segnale interessante e significativo capace di rappresentare un cambio progressivamente piú sentito e accettato dalle grandi aziende, ma anche dalle piú piccole.